Alice in Wonderland

Si alzò in punta di piedi e sbirciò oltre l'orlo del fungo, e i suoi occhi incontrarono all'improvviso quelli di un grosso bruco blu, che se ne stava seduto lassù, con le braccia incrociate, fumando tranquillamente un narghilè, del tutto indifferente a lei o a qualsiasi altra cosa. Il Bruco e Alice si studiarono l'un l'altra per un po', in silenzio; infine il Bruco si tolse il narghilè dalla bocca e si rivolse a lei con voce languida e sonnolenta. "E tu, chi sei?" chiese il Bruco. Alice rispose, piuttosto intimidita: "Io...Io non lo so, signore, ora come ora, almeno; so chi ero quando mi sono alzata stamani, ma credo di essere cambiata parecchie volte da allora..."

Odette la Folletta della Buonanotte

Ho ideato la folletta Odette ispirandomi ad una bimba ormai adulta, che nei suoi primi anni di vita, amava inventare e raccontare favole prima della buonanotte. Ho immaginato questa buffa folletta con il suo inseparabile orsetto di pelouche, il suo morbido cuscino, il suo libro di favole con i suoi strambi personaggi e le sue fantastiche storie.

Marion & Marvin

Per San Valentino ho realizzato un lavoro a tema. Ho immaginato due giovani folletti innamorati, Marion & Marvin. Dopo aver creato i due folletti, ho realizzato un piccolo cuscino a forma di cuore su cui adagiarli.