Archive – Nothing Else

My Angel! Clipped wings, I know. Wanders in darkness, on grimy ground. In a forest, unclean, unsound. Everything, everything's gone wild... But my friend the carriage door stands slightly ajar, and I know clipped wings make uneasy flight, but we've gotta reach! A place where the feast never ends, when the music celebrates. In a time when darkness belongs to night's skies and nothing else. Tomorrow my spirit's seen, fears today my mind, soul aches to deep, always craves my body to reach A place where the feast never ends a moment when the music celebrates and a time where darkness belongs to night's skies and nothing else!

Belle

In questo particolare progetto il tempo assume un ruolo importante, fedele e fondamentale compagno di letture della piccola Belle. Per la realizzazione del cuscino e degli stivaletti, ho utilizzato un nuovo materiale: l'alcantara, tessuto non tessuto, di aspetto simile al camoscio, impiegato spesso per l'arredamento. Per la confezione dell'abito ho utilizzato pizzo e cotone tortora. Ho creato un piccolo libro con del cartoncino che ho posto fra le mani. Al termine della realizzazione della bambola e del cuscino, ho sistemato l'orologio con del nastro garza panna...

Jane Nosakowski – Music

La musica era il mio rifugio. Ho potuto strisciare nello spazio tra le note e dare la schiena alla solitudine...

Cold – Anna Pożarycka

Io non so parlare come tutti. Le mie parole sembrano strane e vengono da lontano, da dove non è, dagli incontri con nessuno...

Gli Angeli del Sereno Natale

Fra le decorazioni natalizie, non possono mancare gli angeli. Per la realizzazione degli angeli del Sereno Natale ho utilizzato materiali semplici, ma d'effetto, come la garza trattata e tela ecrù. Ho arricchito l'abito con tubolare panna, nastro garza, fettuccia, cuoricini e stelline in feltro. Per la creazione delle ali ho utilizzato tela ecrù ed agugliato e le ho decorate con motivi natalizi. Tutte le cuciture sono realizzate interamente a mano...

La Luna Mi Ha Guardato…

La luna mi ha guardato da sopra gli alberi - l'ombra della sua pienezza ben disegnata. Ho corso leggera, nonostante fossi immersa nella lunga tensione e nella stanchezza, come per spiccare il volo, il cuore un grumo doloroso serrato nel petto...

In Cima all’Albero

Le decorazioni natalizie sono sempre state la mia passione sin da bambina. In questo periodo che precede il Natale, ho realizzato un grande angelo da porre in cima all'albero. Ho utilizzato per l'abito del velluto rosso morbido che ho arricchito con un nastro di velluto rosso double face, del pizzo, del tubolare panna e dei nastrini dorati. Per le realizzazione delle ali ho scelto di utilizzare del feltro glitterato panna che dona all'angelo luce e delicatezza..

Aura, l’Angelo della Luce

Per la realizzazione di Aura, l'angelo della luce, ho utilizzato per la struttura del corpo un cono in polistirolo rivestito con tubolare e feltro. Ho creato l'abito con tela ecrù che ho decorato con un disegno natalizio, tubolari, pizzo e del nastro di velluto bordeaux. Infine ho realizzato le ali con del pannolenci panna.

Orsetti Natalizi

Si avvicina il Natale e fra i progetti in corso in questo periodo, ho pensato di realizzare una simpatica famiglia di orsetti. Per la realizzazione del corpo ho utilizzato una morbidissima pelliccia sintetica nei colori panna e biscotto. Ho decorato gli orsetti con dei nastri natalizi e velluto. Come sempre anche per questo progetto tutte le cuciture sono interamente realizzate con ago e filo.

Leaf Carpet – Jovana Rikalo

Mi ritrovo nell’aria che si leva puntuale ... e volge foglie e rami... Potessero così sollevarsi i miei pensieri un poco ogni giorno...

Sally

Ci sono anime che hanno addosso un’incrinatura segreta, una frattura sospesa che sfugge anche a chi la porta dentro. Quella linea sottile può restare invisibile per lungo tempo, animando l’illusione dell’intero come fa la crepa nel cuore di un piatto scheggiato. Quando quella frattura cede è sempre a causa di un niente: basta un grado in meno nell’aria a provocare la contrazione della materia e a metterne a nudo la ferita. Altre volte a far cessare il patto silenzioso delle molecole è un tocco lieve, uno sfiorare il bordo dorato del piatto senza altra intenzione che la carezza. Allora la finzione dell’integrità cade all’improvviso e rivela l’anima in cocci, irreversibile. Bisogna essere molto attenti per riconoscere nei gesti altrui il suono sordo della ceramica scheggiata.

Le Zucche Stregate

Con l'arrivo di Halloween e dell'autunno, ho realizzato delle simpatiche zucche a tema. Per la realizzazione della zucca  e della streghetta ho utilizzato del pannolenci melange in diverse tonalità tipiche di questa stagione. Tutte le cuciture le ho realizzate a mano ...